stampa

Raccolta rifiuti soggetti positivi COVID-19

31 marzo 2020Raccolta rifiuti soggetti positivi COVID-19

In tutti i comuni gestiti da Aset, quale ulteriore misura di prevenzione al fine di contenere la diffusione del virus Covid-19, è attivo un servizio dedicato per il ritiro a domicilio dei rifiuti prodotti dagli utenti positivi che devono osservare il periodo di quarantena domiciliare. Personale opportunamente formato e dotato di idonei dispositivi di protezione individuale oltre che di veicoli dedicati, consegna gli appositi kit per la raccolta (sacchi, nastro adesivo, vademecum informativo) e provvede al successivo ritiro del rifiuto. Come prevede l'Ordinanza n.13/2020 della Regione Marche, il servizio è riservato ai soli utenti segnalati dall'ASUR al Comune interessato, che ne informa il Gestore.

Da questa settimana operativo il servizio di Aset Servizi Ambientali.

A seguito dell'Ordinanza della Regione Marche n.13 del 21 marzo 2020, Aset inizierà questa settimana ad erogare il servizio per il ritiro dei rifiuti urbani provenienti da civili abitazioni in cui si trovano i cittadini che, risultati positivi al Covid-19, effettuano la quarantena obbligatoria. Il personale opportunamente formato a movimentare rifiuti particolari, dotato di idonei dispositivi di protezione individuale e con veicoli dedicati, interverrà nei comuni gestiti al fine di consegnare il kit e quindi ritirare i rifiuti prodotti dalle persone segnalate dall'ASUR al Comune interessato.
Questa è un'ulteriore misura di prevenzione al fine di contenere la diffusione del virus. L'Ordinanza Regionale prevede infatti che gli utenti positivi al Covid-19 non debbano utilizzare i normali sistemi di raccolta e conferimento rifiuti, ma utilizzare un apposito servizio dedicato, senza differenziare i propri rifiuti.
ASET provvederà alla consegna del kit per il ritiro dei rifiuti (sacchi, nastro adesivo, vademecum informativo) al domicilio della persona positiva in quarantena obbligatoria, eseguendo poi la raccolta ogni 3/5 giorni: sarà ritirato il rifiuto e lasciato il nuovo, con una serie di procedure finalizzate a preservare il personale incaricato da qualsiasi rischio di contagio. I rifiuti così raccolti saranno infine avviati a smaltimento tramite trattamento termico.