Inaugurata la nuova farmacia di Sant’Orso: spazi raddoppiati e tanti servizi in più  Reginelli: “Aset S.p.A. in prima fila per migliorare la vita dei cittadini”

29 maggio 2021Inaugurata la nuova farmacia di Sant’Orso: spazi raddoppiati e tanti servizi in più  Reginelli: “Aset S.p.A. in prima fila per migliorare la vita dei cittadini”

Più spazio, più tecnologia e più servizi. La farmacia di Sant’Orso gestita da Aset S.p.A. diventa sempre più un punto di riferimento per i residenti del quartiere e non solo, grazie ai lavori di manutenzione straordinaria e di ampliamento appena terminati. Sabato 29 maggio – alle ore 9 - si è svolta la cerimonia di inaugurazione, alla quale hanno partecipato il presidente di Aset S.p.A. Paolo Reginelli, il direttore amministrativo della società dei servizi Francesco Maria Spaccazocchi, il sindaco di Fano Massimo Seri, l’assessore comunale alle società partecipate Samuele Mascarin e il vicepresidente nazionale di Assofarm Luca Pieri.

Non si è trattato di un semplice restyling, ma di un rinnovamento vero e proprio in termini di dimensioni e di opportunità. Il tutto senza provocare disagi: per ultimare i lavori non è stato infatti necessario chiudere nemmeno per un giorno, nonostante il temporaneo cambio d’ingresso da via Sant’Eusebio al piazzale del centro commerciale. Da lunedì 24 maggio l’esordio del nuovo spazio – letteralmente raddoppiato – che resterà aperto dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato fino alle 12 30.

Ampliare gli spazi significa innanzitutto garantire alla clientela una più vasta gamma di servizi. Basti pensare alle due nuove sale riservate ai servizi alla persona, dove saranno allestite delle aree attrezzate per l’autoanalisi. Qui sarà possibile misurare i principali parametri del sangue, tra cui colesterolo, glicemia e trigliceridi. Via libera anche alla telemedicina (elettrocardiogrammi, holter pressori e cardiaci, ecc.). In programma anche nuove macchine per la cura del corpo e per l’analisi del capello, della pelle e del viso. È inoltre possibile eseguire prestazioni sanitarie infermieristiche e di consulenza in materia di salute (ad esempio da parte di nutrizionisti o fisioterapisti).

Non solo nuovi servizi, ma anche ottimizzazione del lavoro grazie alla nuova apparecchiatura installata nel magazzino sotterraneo. Si tratta di un vero e proprio robot che permette di snellire il lavoro, consentendo al personale di dedicarsi completamente al cliente. Questo perché è il robot stesso a gestire i medicinali per quanto riguarda scadenze e posologie. Al resto pensano il direttore della farmacia e i quattro farmacisti collaboratori che, a rotazione, garantiscono la consueta empatia e qualità del servizio.

“Quello di Sant’Orso – ha commentato il presidente di Aset S.p.A. Paolo Reginelli - è un quartiere a cui teniamo molto, e per il quale ci siamo sempre spesi. Il forte legame con i residenti è stato per noi motivante, e crediamo che l’incremento dei servizi possa migliorarne la qualità della vita. Siamo particolarmente soddisfatti per il lavoro svolto finora dalla farmacia, mentre il nostro impegno in questo settore si fa sempre più marcato. Ci abbiamo scommesso da sempre, e questo periodo ci ha insegnato la sua importanza strategica”.

Dello stesso parere anche il direttore amministrativo di Aset S.p.A. Francesco Maria Spaccazocchi. “Questo è soltanto il primo passo dello sviluppo inarrestabile del sistema farmacie e della professione del farmacista. Il servizio sanitario ha finalmente individuato nella farmacia un ruolo determinante di presidio della salute, un valore aggiunto dal punto di vista sociale e assistenziale, grazie alla capillare dislocazione sul territorio e alla competenza di farmacisti come i nostri, che reputo dei veri e propri professionisti della salute. Le farmacie comunali dispongono di personale in grado di assumere il ruolo di “farmacisti di comunità”, una figura professionale già presente in altri paesi europei che, oltre a dispensare farmaci, fornisce anche servizi e assistenza, tra cui la somministrazione dei vaccini”.

Soddisfazione anche da parte dell’amministrazione comunale “Sono contento di questa estensione – ha commentato il sindaco Massimo Seri -, perché si riesce a offrire a un quartiere molto popoloso dei servizi sempre più importanti, tenendo anche conto del ruolo centrale delle farmacie come evidenziato dalla pandemia. Ringrazio dunque Aset S.p.A. per questo investimento, così come per la sua organizzazione che cresce e migliora di anno in anno”. Sulla stessa linea anche l’assessore alle società partecipate Samuele Mascarin. “Le scelte legate alle politiche del territorio – ha detto - vedono nelle farmacie comunali uno strumento importante di facilitazione dei servizi e di sostegno alla cittadinanza, soprattutto in questa fase così difficile e complessa. La scelta di Aset S.p.A. di migliorare costantemente l’offerta dei servizi al cittadino è la naturale cornice di queste politiche, e merita giustamente di essere valorizzata”.

Parole di elogio anche da Luca Pieri, vicepresidente nazionale di Assofarm. “Per come è stata pensata - ha commentato - questa rinnovata farmacia si inserisce a pieno titolo nel sistema sanitario nazionale offrendo sempre più servizi alle persone e per il territorio, come dimostrano i percorsi vaccinali e la telemedicina, venendo così incontro anche alle esigenze e alle prospettive della farmacia in Italia”.

ASET S.p.A.