stampa

Comunicato st fondo anticrisi

27 agosto 2015

ASET Spa, Fondo anticrisi disponibile da giugno
Il regolamento spetta solo ai Comuni

Il tema della disponibilità di risorse da destinare alle famiglie in difficoltà e ai lavoratori colpiti dalla crisi per il pagamento delle bollette dei rifiuti e dell’acqua è estremamente delicato e va affrontato sempre con grande precisione, per non correre il rischio di dare all’opinione pubblica, specie quella più in difficoltà, da un lato false aspettative e dall’altro informazioni non sempre esatte. Va dato atto alla Segretaria della CGIL pesarese, Simona Ricci, di aver smosso le acque sull’argomento e l’auspicio è che il suo intervento possa consentire azioni immediate in favore delle categorie più indigenti, che ovviamente spettano alle amministrazioni comunali.

Solo un paio di precisazioni da parte di ASET S.p.A., a proposito delle parole della sindacalista.

La prima è che ASET S.p.A., già da giugno, ha messo a disposizione di 13 comuni soci un fondo anticrisi pari a 300 mila euro e non 200 mila come dice riportato da alcuni giornali. Si tratta di risorse nettamente superiori a quelle messe a disposizione fino all’anno scorso (50 mila euro).

Inoltre, il Cda - anche per aiutare i comuni a deliberare velocemente - si è sentito in dovere di redigere una bozza di regolamento, che potesse consentire la creazione di graduatorie ad hoc. Questa bozza è stata inviata, a titolo di mera proposta, nel giugno scorso (quindi in largo anticipo rispetto alla lettera della CGIL a cui fa riferimento la Ricci), perché fosse corretta o integrata e, successivamente, approvata dagli enti comunali. E’ evidente che le responsabilità di ASET S.p.A. si fermano qui, perché la legge delega esclusivamente le amministrazioni comunali a deliberare sul regolamento, che poi da vita alle graduatorie.

Infine, ad ASET S.p.A. sono ben chiari le condizioni economiche in cui versa la nostra provincia e il prezioso ruolo di stimolo esercitato dai sindacati: siamo certi che con la collaborazione di tutti, in tempi brevi, chi ne ha più bisogno possa ricevere benefici reali.

ASET S.p.A.